Studio Odontoiatrico Dott. Marco Dormi: qui puoi consultare tutte le nostre news e i nostri consigli professionali per la salute e l’igiene orale.

GUARDIA ODONTOIATRICA PREFESTIVA E FESTIVA

08-12-2018

GUARDIA ODONTOIATRICA PREFESTIVA E FESTIVA

SERVIZIO DI URGENZA ODONTOIATRICA FESTIVA E PREFESTIVA Il nostro studio dentistico rimarrà aperto per le urgenze odontoiatriche nei GIORNI DI SABATO 8 E DOMENICA 9 DICEMBRE 2018 ma solo previo contatto telefonico al n. 0744.304351

Pronto soccorso odontoiatrico

08-06-2018

Previo contatto telefonico e disponibilità si accettano urgenze odontoiatriche per giorni festivi e prefestivi.

GUARDIA ODONTOIATRICA PREFESTIVA E FESTIVA

06-12-2017


SERVIZIO DI URGENZA ODONTOIATRICA FESTIVA E PREFESTIVA

Il nostro studio dentistico rimarrà aperto per le urgenze odontoiatriche nei GIORNI 8 - 9 - 10 dicembre 2017 ma solo previo contatto telefonico al n. 0744.304351

SERVIZIO DI URGENZA ODONTOIATRICA FESTIVA E PREFES

02-12-2017

Il nostro studio dentistico rimarrà aperto per le urgenze odontoiatriche nei GIORNI 2 - 3 dicembre 2017 ma solo previo contatto telefonico al n. 0744.304351

PLACCA BATTERICA COME CAUSA DI PATOLOGIE COMUNI?

08-12-2015

Un'infezione gengivale di lunga durata può concludersi con la perdita dei denti. Ma le conseguenze potrebbero non limitarsi a questo. Le ultime ricerche indicano che vi potrebbe essere un collegamento fra infezioni orali, soprattutto quelle gengivali, e diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e nascite premature. Occorre effettuare ricerche più approfondite per determinare se le infezioni orali possono effettivamente provocare queste patologie, che comprendono:
Diabete di tipo 2. Se hai il diabete, presenti un rischio maggiore di contrarre malattie gengivali. Ma la malattia cronica gengivale può anche impedire di tenere sotto controllo il diabete. L'infezione può provocare infatti una resistenza all'insulina, che interrompe l'abbassamento di zucchero nel sangue.
Malattie cardiovascolari. L'infiammazione orale dovuta ai batteri (gengivite) può essere determinante nelle arterie ostruite e nei coaguli di sangue. I batteri della bocca possono provocare un'infiammazione in tutto il corpo, ivi comprese le arterie. Tale infiammazione può dare avvio alla prolificazione di placche aterosclerotiche nelle arterie, aumentando il rischio di infarto o ictus.
Alcune ricerche indicano che le persone con infezioni gengivali presentano un rischio maggiore di essere colpite da infarto o ictus. Più grave è l'infezione, maggiore è il rischio. Inoltre le malattie gengivali e la perdita di denti possono contribuire alle placche nell'arteria carotide. In uno studio, il 46% dei partecipanti che ha perso fino a nove denti presenta placche carotidee; di coloro che hanno perso oltre 10 denti, il 60% presenta tali placche.
da:www.prontodentista.it

INNOVAZIONE IN CAMPO PROTESICO!!!!!!

12-10-2015

Dal 1° gennaio 2015 presso il nostro studio odontoiatrico è disponibile l' esecuzione dei manufatti protesici con tecnologia digitale CAD- CAM METAL FREE.
Inoltre la presa dell' impronta viene eseguita con SCANNER DIGITALE ad altissima definizione evitando la fastidiosa tecnica che prevede l' utilizzo di alginati, siliconi, etc, aumentando notevolmente il confort del paziente,garantendo la precisione del margine di chiusura delle corone con un gap di soli 0.03 mm.

Vertigini, ronzi. Malocclusione dentale?

12-10-2015

È da circa un anno e mezzo che soffro di problemi che inizialmente mi facevano pensare altro e poi dopo vari consulti medici forse sono arrivato a capirne l’origine. Tutto e cominciato un anno e mezzo fa, facevo molto sport palestra, corsa, piscina ed una mattina mentre stavo correndo mi sono sentito malissimo: avevo delle vertigini terribili. Da quel giorno mi hanno sempre accompagnato fino ad adesso presentandosi più lievi o molto più pesanti. Ho fatto determinate visite come quella oculistica o neurologica ed era tutto nella norma, finchè ho cominciato ad associare i vari sintomi e a identificarli ad uno a uno. Vertigini, ronzii alle orecchie o orecchie tappate dolori alla schiena contratture muscolari alla schiena dalle origini sconosciute, vista sfocata perdita dell’equilibrio e sensazione di sbandamento.
L’unico medico che mi ha diagnosticato la malocclusione è stato l’otorino che mi disse che le vertigini erano causate dalla stessa e dall’ATM e che tutti gli altri sintomi erano tutti collegati fra loro. Il dentista invece mi disse il contrario che le vertigini non erano causate dalla mia malocclusione e che i sintomi dei malocclusi non sono così gravi. Fra qualche giorno dovrò sottopormi ad un intervento per l’estrazione dei denti del giudizio da un chirurgo maxillo facciale e poi spero di cominciare la riabilitazione della mandibola.
Vorrei farvi una domanda? La malocclusione può essere la causa di tutti questi sintomi? Bilanciando la mandibola si possono attenuare o eliminare?
Ritengo impossibile una diagnosi a distanza e senza un’accurata visita, per una patologia così importante che, in moltissimi casi, risulta alla fine essere multifattoriale, ovvero dovuta ad una concomitanza di cause che singolarmente non sono in grado di evidenziare la malattia, ma che in presenza di un evento scatenante, portano ad una situazione altamente debilitante.
Mettiamo un po’ di ordine: per prima cosa si deve fare un’accurata anamnesi per valutare l’eventuale presenza di fattori predisponenti che aumentano il grado di reattività individuale (variabili anatomiche e fisiologiche, fattori ambientali ecc.) e soprattutto escludere fattori che possono aver fatto precipitare la patologia (stress, fratture, cadute e traumi anche di non grande rilevanza, incidenti stradali con colpi di frusta, ecc.).
Dopo l’anamnesi si deve passare all’esame obiettivo nel quale si analizzeranno l’occlusione (assenza di elementi dentali, malposizioni, ecc.), la muscolatura masticatoria (iperfunzione muscolare, dolore alla palpazione, ecc.), la presenza di eventuale malocclusione (alcune malocclusioni si possono considerare come fattori predisponenti).
In seguito si deve tener presente che anche problemi posturali possono incidere nell’eventuale insorgenza e mantenimento di patologie che interessano l’articolazione temporo-mandibolare.
Come probabilmente si sta rendendo conto, determinare quale sia la causa della sua patologia, non è facile, come non è facile impostare correttamente la terapia: in molti casi per ottenere la remissione della sintomatologia si deve ricorrere all’ausilio di varie competenze (odontoiatra, ortodontista, fisioterapista, osteopata, posturologo, ecc.).
Buona regola sarebbe affidarsi ad un professionista in grado di valutare le varie opzioni, che faccia da “burattinaio” tra le varie competenze e la guidi nelle scelte terapeutiche. Uno Specialista in Ortodonzia con competenze nella gestione delle patologie articolari ritengo possa essere la persona adatta a tale scopo.
Nella speranza di essere stato esauriente, le auguro una rapida guarigione.
Da Specialistidelsorriso.it

OTTOBRE E' IL MESE DALLA PREVENZIONE MENTADENT

12-10-2015

IL NOSTRO STUDIO PARTECIPA ALLA CAMPAGNA DI PREVENZIONE DENTALE MENTADENT DAL 1° AL 31 DI OTTOBRE.
PRENOTA LA TUA VISITA GRATUITA TELEFONANDO AL NUMERO VERDE 800 800 121
OPPURE COLLEGANDOTI AL SITO WWW.ANDI.IT O WWW.MENTADENT.IT

CAMPAGNA DI PREVENZIONE ODONTOIATRICA BANCOPOSTA

12-10-2015

IL NOSTRO STUDIO PARTECIPA ALLA CAMPAGNA DI PREVENZIONE ODONTOIATRICA INDETTA DA " SANITA'&FUTURO BANCOPOSTA " DAL 15 SETTEMBRE AL 30 NOVEMBRE 2015.
COME CLIENTE BANCOPOSTA PUOI USUFRUIRE DEL " PACCHETTO DI PREVENZIONE ODONTOIATRICA " LEGGI ATTENTAMENTE L'INVITO A TE SPEDITO DA SANITA'FUTURO BANCOPOSTA PER SCOPRIRE TUTTE LE AGEVOLAZIONI CHE TI SONO RISERVATE , OPPURE RECATI NEI PUNTI BANCOPOSTA PRESSO LE FILIALI DI POSTE ITALIANE

SALUTE ORALE E SALUTE GENERALE

17-06-2015

PERCHE' UNA BOCCA SANA E' IMPORTANTE PER IL CORPO
Una corretta igiene orale e dentale può aiutare a prevenire alitosi, carie e malattie gengivali, e può aiutarti a conservare i denti con l'avanzare degli anni.

I ricercatori stanno scoprendo anche nuovi motivi per lavarsi con lo spazzolino e il filo interdentale. Una bocca sana ti può aiutare a tenere lontano i disturbi medici. E il contrario? Una bocca non sana, specialmente se hai malattie gengivali, può aumentare il rischio di problemi seri quali infarto, ictus, diabete di tipo 2 e parti prematuri.

Occorre capire l'importanza della salute orale, e come è collegata allo stato di salute in generale.
Quello che c'è nella tua bocca rivela molto della tua salute
Cos'ha a che fare la salute della bocca con il tuo stato di salute generale? Per farla breve, moltissimo. Dare un'occhiata là dentro o prelevare un tampone di saliva possono dire al tuo medico una quantità di cose su quello che succede all'interno del corpo.
Molte patologie provocano segni e sintomi orali
La bocca è una finestra su quello che succede nel resto del corpo, e spesso serve da piattaforma utile per individuare segni e sintomi precoci di malattie sistemiche, ovvero quelle malattie che colpiscono o riguardano l'intero corpo e non solo una delle sue parti. Condizioni sistemiche quali l'AIDS o il diabete, per esempio, spesso si palesano con lesioni alla bocca o altri problemi orali. In effetti, secondo l'Academy of General Dentistry, oltre il 90% di tutte le malattie sistemiche causa segni e sintomi orali.
da prontodentista.it

Se la dentatura è perfetta, lo sport viene meglio

28-05-2015

La corretta chiusura delle arcate dentarie garantisce prestazioni sportive migliori del 6% e un minor rischio di infortuni muscolari. Il nesso con mal di schiena,cervicale e mal di piedi. Gli atleti professionisti ne approfittino al momento di fare un pensierino al loro prossimo primato da battere. Quelli della domenica, ci pensino prima di scommettere sul risultato della loro partita al circolo del tennis. Parliamo della dentatura: se si chiude perfettamente, assicura prestazioni migliori nello sport. Cosa c'entrano i denti con il goal sul campo di calcetto o con lo smash sul campo da tennis?
C'entra eccome: Perchè uno studio recente ha dimostrato come una chiusura corretta dell2019arcata dentaria superiore rispetto a quella inferiore garantiscano prestazioni al di sopra delle proprie possibilità, consentendo inoltre di tenere lontani disturbi muscolari.
Del rapporto tra occlusione e prestazioni atletiche si parlava già da tempo, ora uno studio italiano mostra, prove alla mano, che una bocca perfetta migliora le prove sportive addirittura del 6%.
La ragione? L'odontoiatria sportiva ha indagato da tempo il fenomeno ed ha accertato che una scorretta chiusura mandibolare ha effetti sull'assetto posturale del corpo.
In particolare, ogni problema odontoiatrico (una carie curata male o addirittura non curata; la mancanza di un dente; la crescita di denti del giudizio difficoltosa o loro estrazione) causa una errata masticazione che a sua volta innesca un disallineamento della mandibola dalla sua posizione fisiologicamente corretta rispetto alla mascella superiore (fenomeno che in odontoiatria va sotto il nome di "dislocazione della mandibola").
La posizione scorretta e dunque patologica della mandibola, provoca un disequilibrio della postura del corpo che quando facciamo sport ci costringe ad assumere posizioni scorrette proprio nel momento in cui sottoponiamo la corporatura allo sforzo sportivo.

La conseguenza è dolori alla schiena, infiammazioni alla pianta del piede (fascite plantare), pubalgia, dolori alla cervicale; cioè tutti i malanni più diffusi tra gli sportivi.

FONTE: www.staibene.it

MARZO: S.I.D.O. COLGATE MESE DELLA SALUTE ORALE

18-03-2015

Il nostro studio aderisce al MESE DELLA SALUTE ORALE dal 1 al 31 marzo 2015 organizzato dalla Societa' Italiana di Ortodonzia e da Colgate. Per richiedere una visita gratuita comprensiva di test salivare e strumenti di igiene accedere al sito www.prontodentista.it e seguire le istruzioni descritte nell'apposita area.

Prenotazioni online!

11-11-2014

Da oggi potrai prenotare online la tua visita!

Dott. Marco Dormi

04-12-2013

professionalità e competenza al vostro servizio.

Studio Odontoiatrico Dott. Marco Dormi News